Sylvester Stallone

Attore, sceneggiatore, regista di discendenza europea Sylvester Stallone non può essere certo paragonato ai grandi attori, tuttavia, gli appassionati di cinema di tutto il mondo hanno affollato le sale per vedere i film di Stallone per oltre 30 anni, rendendo “Sly” uno dei più grandi di sempre al box office di Hollywoodi. Nato il 6 luglio 1946, a New York, il giovane Stallone ha frequentato l’American College of Svizzera e l’Università di Miami, ottenend. Inizialmente, ha recitato in piccole parti in film come lo Stallone italiano – Porno proibito (1970), nel thriller Una squillo per l’ispettore Klute (1971) e nella commedia Il dittatore dello Stato libero di Bananas (1971).

Dopo un’interruzione torna accanto al giovane attore Henry Winkler, condividendo il set di Happy Days – La banda dei fiori di pesco (1974). Seguono altri ruoli cinematografici e televisivi poco entusiasmanti, tuttavia, Stallone è anche sceneggiatore, e, ispirato dal combattimento del 1975 tra Muhammad Ali e Chuck Wepner a Cleveland, scrive di un combattente sconosciuto al quale viene data l’opportunità di lottare per il titolo dei pesi massimi. Nasce Rocky (1976) diventato una leggenda cinematografica. Riceve dieci candidature all’Oscar, e vince il Best Picture Award del 1976. Rocky Balboa torna nel sequel Rocky II (1979).

I film successivi di Sylvester Stallone sono: Falchi della notte (1981) e Fuga per la vittoria (1981) non accendono il pubblico, così Stallone ancora una volta veste i panni di Balboa in Rocky III (1982). Lo stesso anno interpreterà “John Rambo”,  in Rambo (1982), trasformando il protagonista in una nuova icona. Il film è stato un successo mondiale, e viene presto seguito dal sequel Rambo II – La vendetta (1985). Cavalcando un’onda di popolarità incredibile, Stallone ha ha continuato con una sfilza di film di carattere macho: Cobra (1986), Over the Top (1987), Rambo III (1988), Tango & Cash (1989) con co-protagonista Kurt Russell e Dredd- La legge sono io (1995) Sly si è cimentato anche in ruoli comici come in Oscar – Un Fidanzato Per Due Figlie (1991), o Fermati, o mamma spara (1992), e con qualche chilo di troppo anche ruoli più drammatici ed impegnativi come in Cop Land (1997), interpretato da Robert De Niro e Ray Liotta, e in Jackie Brown di Tarantino nello stesso anno.

Mostrando che l’età non aveva stancato i suoi due personaggi più popolari, Sylvester Stallone ha riportato sugli schermi il pugile Rocky Balboa in Rocky Balboa (2006) e il veterano del Vietnam in John Rambo (2008). Amarto o detestano, Sylvester Stallone ha costruito una carriera invidiabile a Hollywood e ha notevolmente influenzato la cultura popolare moderna attraverso molti dei suoi personaggi. Negli ultimi anni lo abbiamo visto in  I mercenari (2010), I mercenari 2 (2012), Jimmy Bobo – Bullet to the Head (2012), Escape Plan – Fuga dall’inferno (2013), Il grande match (2013) e I mercenari 3 (2014)

Video dei migliori film di Sylvester Stallone

Redazione

Add Comment