The Shallows: la storia dello squalo bianco più stupido del mondo

Parliamo un pò di questo The Shallows

shallows-movie-trailer-blake-lively1

Già è difficile fare un film sullo squalo dopo il classico di Spielberg.
Già è difficile fare un film con quattro attori e uno squalo interamente fatto al computer, se poi lo facciamo morire nel modo più stupido possibile non possiamo che meritarci un rosicato 6.

Nancy, Blake Lively già vista in The Town (2010), Le belve (2012) e Café Society (2016) arriva in Messico per cercare la spiaggia preferita della madre appena scomparsa per un tumore.

Il surf, la bionda, la spiaggia segreta, il padre preoccupato, l’oceano incontaminato, lo squalo, lo scoglio con l’alta mare in arrivo e sale e pepe qb.
Insomma pochi ingredienti ben mescolati per una storia già vista.

La scena del primo attacco dello squalo

The Shallows, in Italia con il titolo di Paradise Beach vede alla regia Jaume Collet-Serra che aveva diretto Orphan e La maschera di cera.

shallows7

Un film tutto sommato che riesce a portarti fino alla fine, senza lode e senza infamia, senza un uso smodato della computer grafica, ma con un epilogo frettoloso e piuttosto inverosimile.
Non lo rivedremo sicuramente…

Voto: 6

The Shallows – Paradise Beach

Genere: Drammatico
Regia: Jaume Collet-Serra
Scritto da: Anthony Jaswinski
Durata: 87 minuti
Studio: Ombra Film

Luca Levato