Harry Potter and the Cursed Child: cosa succederà?

Nell’estate del 2007 avevamo lasciato Harry Potter adulto, sposato con Ginny Weasley, padre di tre figli e direttore dell’ufficio Auror al Ministero della Magia. Erano passati diciannove anni dalla battaglia di Hogwarts, la quale aveva visto il bene e l’innocenza trionfare, contro il malvagio regime del Signore Oscuro Lord Voldemort. Nell’epilogo del romanzo I Doni della Morte, ultimo della fortunata serie ideata da JK Rowling, (e successivo adattamento cinematografico), Harry, Ginny, Ron e Hermione accompagnavano i loro figli all’Hogwarts Express, il magico treno scarlatto che, dal binario 9e3/4, avrebbe trasportato gli studenti da King’s Cross a Hogwarts. Sul binario, Harry rassicurò il secondo dei suoi tre figli, Albus Severus Potter, terrorizzato all’idea di finire nella casa di Serpeverde durante la cerimonia dello Smistamento, nella quale il Cappello Parlante avrebbe assegnato ogni studente del primo anno a una della quattro case della scuola.

Tutti si chiedono cosa sia successo nei diciannove anni intercorsi tra la Battaglia di Hogwarts e la fine del romanzo. E soprattutto, quale sarà la vita dei Potter e dei Weasley dopo l’epilogo?

Pare che queste domande troveranno risposta nello spettacolo teatrale Harry Potter and the Cursed Child (letteralmente Harry Potter e il bambino maledetto), in scena a teatro nel West End londinese dalla seconda metà del 2016. Si tratta di una nuova esperienza nel mondo del maghetto, dopo i romanzi, i film e Pottermore, il sito/enciclopedia lanciato dalla Rowling tre anni fa, e soprattutto esso è nientemeno che il seguito della saga letteraria più seguita degli ultimi anni. Rowling non si è lasciata andare su dichiarazioni ufficiali ma non c’è molto “da nascondere”.
Grande è la curiosità che quest’opera suscita, sia per il tipo di rappresentazione, sia per sapere come andrà avanti. Si ripartirà diciannove anni dopo la conclusione di Harry Potter e i Doni della Morte, e la storia sarà incentrata appunto su Harry e sul suo giovane figlio Albus Severus.

La sinossi ufficiale dell’opera: “E’ stato sempre difficile essere Harry Potter, e non è molto più facile ora che è un dipendente del Ministero della Magia oberato di lavoro, un marito, e padre di tre bambini in età scolare. Mentre Harry è alle prese con un passato che si rifiuta di stare al suo posto, il suo figlio più giovane, Albus, deve lottare con il peso di un’eredità di famiglia che non ha mai voluto. Con il passato e il presente che si intrecciano sinistramente, padre e figlio imparano la scomoda verità: a volte, buio arriva da luoghi inaspettati.”

Ci sono molte domande riguardo il nuovo capitolo di Harry Potter. Chi è il Bambino Maledetto? Potrebbe essere proprio Harry, o suo figlio, ma la Rowling, interrogata sulla domanda, ha risposto in maniera molto enigmatica. Un’altra ipotesi vede Albus finire nella casa di Serpeverde, interrompendo così la tradizione di famiglia che vede i Potter appartenere alla Casa di Grifondoro. E con chi si confronteranno i due protagonisti? Durante la Coppa del Mondo di Quidditch sul sito Pottermore, un’intervista fittizia di Rita Skeeter, la giornalista meno gradita da Harry e Hermione, insinuò che l’ufficio Auror era in lotta contro ignoti maghi delle arti oscure, e a testimoniare ciò, Rita evidenziò una brutta cicatrice che Harry aveva sullo zigomo. Ci sono molte domande anche riguardo Albus Silente, Severus Piton e i Malandrini.

La trama sembra promettere molto bene, e non è detto che l’opera teatrale non venga successivamente tradotta in un ottavo romanzo e un nono film. I fans di tutto il mondo sono in trepidante attesa, e la disponibilità dei biglietti è già limitata fino al 2017! Si tratta di un evento senza precedenti, appartenete a una delle saghe fantasy più seguite della storia.

L’ottavo capitolo ideato da JK Rowling uscirà a Londra nel 2016.

Laura Levato