Quanto sono stati pagati Harrison Ford e i protagonisti di Star Wars – il Risveglio della Forza?

A rivelarlo il Mail on Sunday, citato anche dal Guardian. Tra tutti, Harrison Ford è l’attore che è stato pagato di più: ben 25 milioni di dollari di cachet per la sua partecipazione alla pellicola di J.J. Abrams, cui va aggiunta una percentuale dello 0.5% sugli incassi del film (è rarissimo che oggi come oggi venga concessa a un attore una percentuale nemmeno sui profitti, ma sugli incassi vivi): nel caso – molto probabile – in cui il film arrivasse a due miliardi di dollari al box-office mondiale, Ford riceverebbe quindi altri 9 milioni di dollari salendo quindi a 34 milioni di cachet complessivo. L’attore ha ricevuto inoltre 1.5 milioni di dollari dall’assicurazione della Disney dopo essersi infortunato sul set del film.

Si tratta di una cifra molto, molto superiore a quella ricevuta dai due giovani protagonisti John Boyega e Daisy Ridley, che sono stati pagati 450mila dollari a testa. Anche loro, tuttavia, riceveranno una piccola percentuale degli incassi del film una volta che avrà superato la soglia del miliardo di dollari nel mondo. Inoltre dovrebbero ricevere compensi anche per lo sfruttamento della loro immagine nel merchandise. Carrie Fisher, invece, ha ottenuto 1.5 milioni di dollari per tornare nei panni di Leia Organa, mentre non è chiaro quanto sia stato pagato Mark Hamill.

Ovviamente bisogna tenere presente che in genere gli attori ricevono anche compensi aggiuntivi per promuovere i film, e nel caso di Star Wars l’intero cast ha partecipato molto attivamente al lancio globale.

Una fonte del sito proveniente dalla Disney avrebbe dichiarato che “Ford è la chiave per far funzionare il film, il collegamento tra vecchia e nuova generazione. Mark Hamill e Carrie Fisher non sono stati difficile da ottenere, ma il film avrebbe potuto sopravvivere senza di loro. Ma senza Harrison Ford non avrebbe funzionato”-

Nulla, comunque, a confronto di quanto potrebbe ricevere il regista e produttore J.J. Abrams: 5 milioni di dollari di cachet fisso, più il 2% degli incassi vivi, il che significa quasi 60 milioni di dollari se il film superasse il record mondiale di Avatar.

Laura Levato