Quentin Tarantino infuriato con la Disney e Star Wars

Non ci sono davvero dubbi sul fatto che Star Wars: Il Risveglio della Forza sia destinato a incassare una cifra elevatissima al box office americano e internazionale.
L’opera diretta da J.J.Abrams pare davvero priva di rivali, ma ciò non toglie nulla al fatto che, mentre sarà ancora nelle sale cinematografiche, verranno proposte anche altre pellicole degne di sicuro interesse.

Come The Hateful Eight di Quentin Tarantino che arriverà negli Stati Uniti esordirà a Natale con uno speciale Roadshow che proporrà la versione a 70mm del lungometraggio (qua i dettagli dell’evento e qua quelli per la prevendita all’Arcadia di Melzo).

Ed è proprio a margine di questo Roadshow che si sta consumando un’accesa polemica fra Quentin Tarantino e la Disney, rea di aver impiegato dei metodi al limite dell’estorsione per obbligare il Cinerama Dome di Los Angeles a mantenere in cartellone Star Wars: Il Risveglio della Forza per tutto il periodo delle feste.

Ecco lo sfogo del regista allo show di Howard Stern:
tarantino
Dovevamo aprire al Cinerama Dome il 25 dicembre. Dovevamo proiettare il film lì e mantenerlo in programma per due settimane. Star Wars sarebbe stato nelle due precedenti. Sono cresciuto a Los Angeles e penso che il Cinerama sia una cosa grossa, immaginate di vedere il film in quella struttura. Poi però è accaduto questo. la Disney, che possiede Star Wars, ha deciso “Sai cosa? Magari lo teniamo lì per tutto il periodo delle feste. Quindi andremo al Cinerama a dire che non devono onorare il loro accordo con noi per The Hateful Eight”.

Quelli della Archlight, che possiedono la sala, hanno risposto “No, no, non potete chiederci questo, abbiamo un contratto in essere, dobbiamo proiettare The Hateful Eight a 70mm”. Però ieri quelli della Disney sono tornati all’Arclight per comunicare loro che “No, proietterete Star Wars al Cinerama Dome per tutto il periodo delle feste altrimenti se non lo farete e onorerete il vostro contratto con The Hateful Eight, non vi consentiremo di avere Star Wars, il film più grande del mondo, nei vostri cinema”.

Cioè, hanno il film più grande del mondo e qua stiamo parlando di un fottuto cinema. Stanno facendo di tutto per fottermi. È un atto vendicativo, è cattivo è un’estorsione. Hanno letteralmente minacciato Archlight. E non avevano bisogno di essere così vendicativi. Ci sono svariati film in uscita in quei giorni e nessuno rappresenta una minaccia per Star Wars.

Il regista puntualizza di non essere arrabbiato con J.J.Abrams o le persone che hanno dato vita al Risveglio della Forza, quanto con la Disney in sé. Anzi, Howard Stern è sicuro del fatto che Abrams stesso interverrà in maniera tale da risolvere la questione.

Il film di Tarantino uscirà a Natale nei cinema americani in pellicola 70mm, l’8 gennaio negli altri formati, il 4 febbraio in Italia.

Laura Levato